Cosa fare per avere un blog di successo

Cosa fare per avere un blog di successo

Ammettiamolo, riuscire ad emergere nell’oceano di articoli postati ogni giorno sembra davvero un’impresa ardua se non impossibile, soprattutto se consideriamo che la maggioranza di noi crede che il successo del proprio blog dipenda dalla quantità di articoli scritti e pubblicati.

Obiettivamente questa poteva essere una giusta strategia se applicata 10 anni fa, ma adesso le priorità da tenere in mente sono ben diverse, vediamo insieme quali sono.

Scrivi titoli migliori

Un titolo ben pensato può aumentare del 500% le proprie visualizzazioni. Evita di pensare a dei titoli esclusivamente per essere cercati facilmente su Google, questo non porterà ad avere più click, piuttosto punta a questi semplici accorgimenti:

  • Pensa ad un titoli che stuzzichi la loro curiosità.
  • Esagera, non avere paura di usare delle iperbole.
  • Pensa a titoli che richiamino ad un’emozione.
  • Sii diverso, scrivi un titolo che ti differenzi dagli altri.

Scrivi in prima persona

Non avere paura di esprimere la tua opinione, il web è pieno di articoli impersonali e noiosi. Cerca di creare spunti di conversazione, anche esprimendo idee irriverenti e fuori dal coro, questo potrebbe aiutarti ad ottenere maggiori commenti al tuo articolo.

Scrivi pezzi più lunghi

Anche se richiedono una quantità di tempo elevata, gli articoli con più di 500 parole hanno un riscontro maggiore tra i lettori. (Leggi qui come migliore i tuoi articoli in breve tempo).

Non ne sei convinto?

Secondo uno studio di SerpIQ tra i primi 10 risultati di Google compaiono sempre gli articoli con più di 2000 parole.

sero.PNG

Questo perché Google associa i contenuti lunghi ad una maggiore qualità, il che vuol dire una migliore posizione in classifica e maggiore traffico sul proprio sito!

La stessa cosa vale per le condivisioni, più il tuo articolo è lungo e maggiori saranno le possibilità di essere condiviso.

wew.PNG

Un articolo di 2000 parole ha infatti 2.5 volte più possibilità di essere condiviso rispetto ad uno di 500, grazie anche alle maggiori spunti di conversazione che un lettore può trovare.

Rendilo carino

Rendi il tuo lavoro accattivante, il lettore non vuole ritrovarsi a leggere una serie infinita di parole, questo non farà altro che scoraggiarlo.

Aggiungi dei grafici o delle foto per rendere la lettura più piacevole e scorrevole, regalando al lettore delle piacevoli pause.

Evita paragrafi troppo lunghi, due o tre frasi rappresentano la giusta misura. Infine, suddividi i concetti principali con degli elenchi puntati.

Attieniti al piano

Che tu sia un alle prime armi o un blogger navigato, devi assolutamente avere una strategia per i tuoi contenuti. Avvaliti di un piano a breve termine e a lungo termine, così da avere sempre in mente dove vuoi arrivare.

Promuovilo!

Per avere il giusto riscontro di pubblico, dovresti spendere lo stesso tempo che hai impiegato nello scrivere il tuo articolo alla sua promozione. Sii consapevole che metà del tempo che dedichi al tuo blog dovrà essere dedicato esclusivamente alla promozione.

I tipi di promozione possono essere diversi, da quella a pagamento (attraverso Facebook o Google AdWords) o costruendo una serie di relazioni con gli influencers ed altri blogger.

Raccogli i dati

Uno dei modi più efficaci per migliorare le proprie prestazioni è l’analizzare i propri dati. Quante letture hai avuto lo scorso anno? Quante condivisioni ha ottenuto quello specifico articolo?

Riuscire a capire cosa ha avuto successo e cosa no, è fondamentale per apportare dei cambiamenti concreti al tuo blog.

In conclusione, la linea che separa un visitatore dal diventare un lettore è davvero sottile ed il solo modo per superarla è avere contenuti che si differenzino dagli altri!

Se ti è piaciuto condividi l’articolo 🙂

Lascia un commento